MIGLIOR BROKER FOREX – Come scegliere i Migliori Broker Italiani

Guida alla scelta del miglior broker sul forex e opzioni binarie con classifica dei migliori forex broker italiani.


Giocare in borsa sfruttando correttamente i movimenti dei mercati grazie al Brexit

Il risultato della Brexit di uscita del Regno Unito dall’Europa, segna forti conseguenze anche nel settore finanziario con reazioni soprattutto sulla Sterlina e sui principali mercati Europei. Giocare in borsa, implica oggi di sfruttare correttamente i movimenti dei mercati grazie al Brexit e di osservare la risposta e l’evoluzione dei mercati in queste prime ore della giornata. I primi movimenti […]

Il risultato della Brexit di uscita del Regno Unito dall’Europa, segna forti conseguenze anche nel settore finanziario con reazioni soprattutto sulla Sterlina e sui principali mercati Europei. Giocare in borsa, implica oggi di sfruttare correttamente i movimenti dei mercati grazie al Brexit e di osservare la risposta e l’evoluzione dei mercati in queste prime ore della giornata.

investimenti dopo Brexit

I primi movimenti di mercati dopo la decisione del Brexit di abbandonare l’Unione Europea

Il momento economico è forte grazie al Brexit e con una percentuale del 51,8% che ha deciso di votare il leave e abbandonare definitivamente l’Unione Europea. Si attendono ora, nuovi processi di riforme da parte dello stesso Regno Unito per dare atto formalmente alla decisione degli inglesi. Per quanto attiene i movimenti dei mercati grazie al Brexit, è da notare soprattutto la reazione del segmento Europeo con ribassi nelle principali piazze Europee. La Spagna, in particolare, è quella a registrare al momento il peggior risultato in fase di apertura delle borse, mentre nella borsa di Milano, sono soprattutto i titoli bancari ad essere più colpiti in negativo dal Brexit. Di contro, si registrano anche delle prime risposte degli investitori in ambito forex e sulle materie prime. Nel primo caso, infatti, la sterlina è in ribasso anche contro l’Euro, mentre aumentano gli scambi verso lo yen. Nelle materie prime, invece, se da un lato il prezzo del petrolio Brent presenta dei ribassi del 4% (e di un prezzo sui 48 dollari al barile) il prezzo dell’oro è in rialzo (su valori dell’8%) e si presta ad essere una buona opportunità di investimento da poter considerare.

Quali investimenti potrebbero essere più convenienti dopo il Brexit?

Investire su un bene rifugio come l’oro, quindi, può essere una buona opportunità per giocare in borsa e sfruttare correttamente i movimenti dei mercati dopo il Brexit, spostando il tutto dalle incertezze e ribassi dei mercati Europei ad un settore sempre più in ripresa e con risultati positivi anche nella giornata di oggi. E’ importante, in tali casi, anche potersi affidare ai migliori broker del settore per fare trading sulle materie prime con servizi incentrati soprattutto sull’analisi tecnica per individuare quanto e come investire e in virtù di recenti risultati del Brexit che vedono ancora un calo del petrolio (altra importante materia prima) e forte ripresa dell’oro. Un esempio, è Xtrade, con un conto demo per eseguire tali analisi tecniche e avviare prime operazioni di investimento sull’oro, ma senza perdere di vista anche altre importanti materie prime su cui potrebbe essere interessante continuare ad investire in questo momento economico storico come argento, caffè e cotone. Per approfondire tali punti, puoi anche cliccare qui: Fare trading sulle materie prime con Xtrade: La Guida.

Se invece sei interessato a seguire i nuovi movimenti di mercati dopo Brexit, ecco alcuni importanti appuntamenti che si preannunciano nella giornata di oggi:

  1. Si è da poco concluso un discorso da parte del governatore della Bank ok England sulle prossime decisioni nel Regno Unito dopo il Brexit e di una volontà ben precisa di voler garantire al paese una forte stabilità economica con la formulazione di piani di emergenza appositi e di nuova liquidità. Vi è stato, inoltre, anche l’annuncio delle dimissioni entro il prossimo Ottobre da parte del primo Ministro Inglese David Cameron.
  2. Non è tardata la risposta anche da parte della Banca Centrale Europea, pronta anch’essa a seguire costantemente gli andamenti dei mercati finanziari e ad intervenire con liquidità aggiuntive in caso di bisogno.
  3. Nel primo pomeriggio, vi è stata una nuova conferma dello Standard and Poor’s verso un possibile taglio del rating della Gran Bretagna e di una attività di monitoraggio sulla risposta inglese in termini economici.
  4. Dati in ribasso anche per la borsa di Wall Street dopo le ultime conseguenze del Brexit.

Migliorbrokerforex.net © – E’ vietata la riproduzione anche parziale. A cura di: Iolanda Piccirillo


Spazio commenti

Lascia un commento